La prerogativa di questo territorio è quella di riuscire ad offrire dal punto di vista geografico, enogastronomico, culturale, archeologico,turistico e termale una vastità di proposte che accontentano il visitatore sotto tutti gli aspetti e inorgogliendo l’ acquese perché è grazie al suo lavoro centenario e amorevole verso la sua terra, che ha reso possibile tutto questo.

Acqui Terme e i suoi dintorni, una zona temperata con influssi mediterranei (il mare è a 40 chilometri in linea d’aria), il clima ideale per la vite. I suoi molteplici vitigni autoctoni e le numerose doc e docg ne sono testimoni. Il turista seguendo l’ itinerario tracciato dalla “Strada del Vino Alto Monferrato” può visitare le innumerevoli cantine. Un territorio così vario merita una visita attenta e capillare. Si può scegliere di percorrere una strada in cresta di collina o di montagna, dove il paesaggio cambia spesso e apre nuove visioni; inoltre il reticolo di strade che collega i tanti paesi del territorio può suggerire passeggiate rilassanti; le distanze tra i vari castelli e i borghi storici sono brevi e le passeggiate possono incentivare l’appetito a chi vuole conoscere i numerosi luoghi di ristoro. Sei sono i percorsi disegnati sul territorio: ciascuno si riferisce alle diverse caratteristiche produttive e ambientali delle varie zone, comprendono l’ offerta enogastronomica e ovviamente la panoramica su un territorio che cambia colore e aspetto in ogni stagione.

Gli sportivi hanno la possibilità di praticare il loro sport preferito, la morfologia del territorio offre scenari per tutti: bikers, runners, passeggiate a cavallo e ancora itinerari per bambini, passeggiate rilassanti sulla pista ciclabile che affianca il fiume Bormida …insomma qualsiasi cosa è possibile farla!

Inoltre, come ogni territorio ricco di tradizioni forti, presenta numerose manifestazioni durante tutto l’ anno alcune importanti legate al suo territorio:la fiera di San Guido – che si svolge a luglio; la fiera di Santa Caterina a novembre, la “festa delle feste” il secondo week-end di settembre e la “notte bianca” a giugno; manifestazioni enogastronomiche; manifestazioni a carattere culturale: il premio Acqui Storia, La biennale per l’ incisione, senza tralasciare le manifestazioni organizzate durante tutto l’anno (musica, teatro, presentazioni letterarie prestigiose…).

Numerosi sono i siti archeologici che testimoniano la presenza degli antichi romani in città. La testimonianza più importante e famosa è quella dell’acquedotto romano lungo il fiume Bormida. Numerosi reperti sono conservati presso il museo archeologico situato nel castello dei Paleologi.

Un cenno merita l’ ospitalità di Acqui Terme e i suoi dintorni: alberghi, agriturismi, Bed & Breakfast, ristoranti, trattorie tutti pronti ad accogliere il turista, farlo sentire “come a casa sua” deliziandolo con superbe proposte culinarie e un ‘ accoglienza indimenticabile.

Ogni paese ha una torre, un castello, una cantina, vigneti a perdita d’ occhio e poi boschi, campi, piccoli borghi, la cucina, il vino, la tranquillità della vita colta negli occhi di un’ anziano agricoltore o nelle corse dei bimbi nel parco termale dopo la scuola. Questo è l’ acquese. Quindi non Vi resta che venire ad Acqui Terme e godere di un territorio che vi resterà nel cuore per sempre.



© Copyright 2017 Immobiliarebertero.com | Tutti i diritti riservati. | Privacy & Policy | Realizzazione e management Revilla Networks Italia